E-merging Nature Venezia dal 17/02/2018 - al 05/05/2018

Fin dal titolo della rassegna, si evidenziano i temi portanti, attraverso un gioco linguistico: il dialogo tra il concetto di “to emerge” e quello di “to merge”, in relazione al tema della natura: ampissimo e meraviglioso contenitore di spunti e messaggi, immagini e significati, essa è letta, nel percorso espositivo, attraverso il dibattito recente che nel XXI secolo la indaga quale sopravvivente modello, icona attivante eppur melanconica la ricerca artistica attuale, nelle sue declinazioni di paesaggio e luogo di riferimento o d’elezione, immagine mediata dalla cultura digitale, riferimento e parametro di una forse ancora possibile relazione tra uomo e individuo, cosmo e collettività.

 

 

Attraverso le opere esposte, la natura sarà così emergente o sottesa, mediata o trasformata, pura o contaminata dai linguaggi visivi: dalla digitalizzazione pittorica, ora intesa come atto di salvazione e di rielaborazione di una storia recente, nel ciclo “L’Era successiva” di Mariella Bettineschi, ora nelle sue potenziali collisioni tra processualità, sintesi, osmosi temporale e spaziale nei “Jardins d’Été” di Quayola; dalla ricerca sui materiali compositivi, nella loro processualità e lavorazione manuale, nelle opere pazienti e fertili di nuove visioni di Stefano Arienti e di Laura Renna: il primo, lavorando sul significato dell’icona memoriale di un paesaggio, manipolandola con materiali anche poveri, o semplici gesti carichi di poesia; la seconda, sovrapponendo, intrecciando, impastando la materia delle cose in modo evocativo e raffinato; dalla indagine tesa tra micro e macro-cosmo di Claudia Losi e Arthur Duff, come analisi della nostra storia in una consapevole e a tratti struggente consapevolezza dell’infinitezza della natura – e della sua potenza – in relazione al nostro esserne figli temporanei.

 

Pur nel diverso risultato formale la mostra, come sempre avviene negli spazi di Marignana Arte, si sviluppa in un coerente e coinvolgente percorso, facendo “emergere” e “mescolando” linguaggi di artisti che ora lavorano con materiali naturali e organici, ora con il digitale, sempre provando a suggerire mondi altri di contaminazione e con-fusione tra le sfere naturale, culturale, sociale e tecnologica.

Da qui, appunto il titolo della mostra, che unisce il concetto di fusione con quello di emersione – cosa prevale in un linguaggio artistico rispetto a un altro, ma anche, cosa prevale in questa eterna e antica querelle tra natura e cultura, oggi? – sottolineando, nella E- iniziale, quella irrinunciabile componente informaticovirtuale che caratterizza il nostro presente.

Temi che saranno oggetto di analisi nel catalogo bilingue italiano e inglese, edito per l’occasione.

 

A cura di Ilaria Bignotti e Federica Patti

Artisti: Stefano Arienti – Mariella Bettineschi – Arthur Duff – Claudia Losi – Quayola – Laura Renna

 

MARIGNANA ARTE

Dorsoduro 141, 30123, Venezia

dal 17/02/2018 – al 05/05/2018

http://www.marignanaarte.it/

Post recenti